Articolo

Linee guida per l'utilizzo della casella PEC - Presidenza del Consiglio dei Ministri

AI CONSIGLI DEGLI ORDINI DEGLI AVVOCATI

Gentilissimi,

ci rivolgiamo anche alla loro cortese collaborazione per migliorare l’utilizzo da parte dell’utenza di questa casella pec, che fa capo al Presidente del Consiglio dei Ministri, al fine di ottimizzare la gestione della corrispondenza che vi affluisce. Notiamo infatti che da parte degli Avvocati vi è la tendenza a utilizzarla anche per gli atti che non sono né di diretta pertinenza né di diretta trattazione del Presidente del Consiglio dei Ministri, il che provoca ritardi e può anche provocare disservizi.

Chiediamo pertanto di osservare le seguenti indicazioni.

Per gli atti giudiziari si prega di far esclusivo riferimento al recapito pec ufficialmente a ciò destinato, presente a norma di legge nel Registro Generale degli Indirizzi Elettronici (ReGIndE), gestito dal Ministero della Giustizia, indirizzo web https://pst.giustizia.it/PST/it/homepage.wp.

Per tutte le altre materie di competenza di Dipartimenti o Uffici della Presidenza del Consiglio dei Ministri, preghiamo di individuare l’indirizzo corretto nelle seguenti pagine dei contatti:

In caso di dubbio, si può inoltrare all’indirizzo pec usg@mailbox.governo.it ovvero all’indirizzo istituzionale usg@governo.it, facenti capo all’Ufficio del Segretario generale, competente per l’assegnazione.

Naturalmente, qualora sia intercorsa precedente corrispondenza, si prega di fare direttamente ed esclusivamente riferimento allo stesso Dipartimento o Ufficio.

Preghiamo altresì di evitare invii a più indirizzi, contestuali o no, per evitare duplicazioni fonte di disguidi ed essere sicuri della presa in carico da parte dell’Ufficio competente.

Confidiamo che vogliano dare massima diffusione alla presente.

Ringraziando per la collaborazione, inviamo cordiali saluti.

La Segreteria del Presidente del Consiglio dei Ministri

Ultimo aggiornamento 15:01, 12 Feb 2018