News

Elezioni Consiglio dell'Ordine - quadriennio 2019 - 2022

Ultimo aggiornamento 11:50, 10 Dec 2018

Elenco ordine udienze civili del martedì presso la Corte d'Appello di Bologna

I ruoli delle udienze civili della Corte d'Appello sono ora pubblicati settimanalmente nel sito della Corte d'Appello, e sono reperibili al link http://www.giustizia.bologna.it/it/Content/Index/55771

Tag: 

Ultimo aggiornamento 14:07, 06 Dec 2018

Proroga termine per la presentazione dell'istanza comprovante la sussistenza dei requisiti per il mantenimento dell'iscrizione nell'elenco unico nazionale dei difensori disponibili ad assumere le difese di ufficio

Per incarico del Consigliere Avvocato Antonino Gaziano si pubblica quanto in allegato.

Distinti saluti

La segreteria

Tag: 

Ultimo aggiornamento 10:13, 05 Dec 2018

Pubblicazione bando e domanda di ammissione per lo svolgimento della pratica forense presso l'Inps.

Con riferimento a quanto in oggetto, si pubblica quanto pervenuto dalla Direzione Generale INPS dell'Emilia Romagna:

"Si trasmette, affinché ne sia data la più ampia diffusione sul sito internet di codesto Ordine, nonché attraverso altre modalità ritenute opportune, il bando relativo allo svolgimento della pratica forense presso le strutture Inps della regione Emilia Romagna.

Sino alle ore 14,00 del 12 dicembre prossimo è disponibile la nuova procedura per l’ammissione alla pratica forense presso l’Avvocatura dell’INPS.

Il bando regionale è pubblicato sul sito istituzionale www.inps.it nella sezione "Avvisi, bandi e fatturazione", oltre che esposto presso gli albi delle Direzioni provinciali INPS della regione.

Si ricorda che per poter svolgere la pratica presso l’Avvocatura dell’INPS, occorre possedere i seguenti requisiti:

- essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell'Unione Europea ovvero essere cittadino di uno Stato non appartenente all’U.E. in possesso dei requisiti previsti dall’art. 17, comma 2 della L. 247/2012;

- essere in possesso dei requisiti richiesti per l’iscrizione nel registro dei praticanti Avvocati tenuto dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati presso il Tribunale nel territorio del cui circondario si trova l’Ufficio legale dell’INPS indicato nella domanda di pratica;

- se già iscritto nel registro dei praticanti presso il Consiglio dell'Ordine, non avere una anzianità di iscrizione superiore a 2 (due) mesi.

I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda.

La domanda per l’ammissione alla pratica forense di cui ai predetti bandi dovrà essere presentata esclusivamente in via telematica, utilizzando l’apposito form presente sul sito internet dell’Istituto (secondo il percorso: www.inps.it - Homepage – Avvisi, bandi e fatturazione – Avvisi – Pratica forense presso l’Avvocatura dell’INPS) dalle ore 12,00 del 12 novembre 2018 fino alle ore 14,00 del 12 dicembre 2018. Saranno escluse le domande presentate con modalità diverse da quella sopra indicata (quali, ad esempio, invio con raccomandata con ricevuta di ritorno o consegna a mano presso le sedi dell’Istituto).

La domanda di ammissione alla pratica forense deve essere presentata per uno soltanto degli Uffici Legali dell’INPS citati nell’art. 1 del suddetto bando. Alla domanda dovrà essere allegato, a pena di irricevibilità della stessa, un curriculum vitae redatto nel formato europeo (in pdf).

Si ringrazia per la cortese collaborazione.

Cordiali saluti.

Il direttore regionale

Michele Salomone"

Tag: 

Ultimo aggiornamento 14:00, 30 Nov 2018

Volume Calamandrei

Ultimo aggiornamento 10:04, 28 Nov 2018

Avvisi Orario UNEP Reggio Emilia giorni prefestivi 07-24-31 dicembre 2018 e periodo dal 24/12/18 al 29/12/18

Ultimo aggiornamento 14:57, 27 Nov 2018

CNF- Bonafede a Mascherin: "Al via il tavolo sulla durata del processo" (C.Stampa)

Comunicato Stampa 

Audizione Ministero Giustizia - CNF 

Bonafede a Mascherin: "Al via il tavolo sulla durata del processo" 

"Daremo vita a un tavolo che metterà al centro la ragionevole durata del processo, con avvocati e magistrati. E' un impegno che assumo davanti a voi", ha dichiarato il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, nel corso della lunga audizione con il Presidente del Consiglio Nazionale Forense, Andrea Mascherin, così riscontrando positivamente la richiesta di quest’ultimo. "Il processo penale è tema troppo delicato per essere oggetto di modifiche legislative episodiche e non sufficientemente ponderate e deve porre al centro, prima di ogni altra,  la figura dell'imputato. L'imputato non può essere sottoposto a processi infiniti in violazione dei principi costituzionali di non colpevolezza e di ragionevole durata. Né si può continuare a fare credere che l'efficienza dei processi passi attraverso riforme codicistiche, che non servono assolutamente a nulla se non si mette prima mano e non si verifichino gli effetti di adeguati investimenti economici, in organici di magistrati e personale amministrativo, in tecnologie, in edilizia giudiziaria, peraltro sul punto investimenti l’impegno annunciato dal ministro è senza dubbio positivo, come è positiva la rassicurazione circa la sua equidistanza tra i suggerimenti che potranno pervenire dalla magistratura e quelli che potranno pervenire dall’avvocatura”.

Quanto agli interventi procedurali altresì necessari, Mascherin ha fatto cenno alla opportunità di individuare termini perentori con conseguente estinzione del procedimento, in caso del loro mancato rispetto da parte del magistrato, per le diverse fasi, a iniziare dalle indagini preliminari, alla non impugnabilità della sentenza di assoluzione, al rafforzamento premiale dei riti alternativi, a una più razionale e realistica interpretazione della obbligatorietà della azione penale, al rafforzamento del ruolo della difesa nel corso dell'intero procedimento.

"Naturalmente" - ha aggiunto Mascherin- "come avvocati siamo perfettamente consapevoli e siamo i primi difensori degli interessi delle parti lese, ma per Costituzione la sede naturale di loro tutela non è  quella penale, bensì quella civilistica. 
Lavoriamo per allargare la tutela delle parti lese con interventi anche extra processuali, con la costruzione di reti di protezione legale, e guardando per esempio ai modelli di giustizia ripartiva". Da ultimo il presidente del CNF ha auspicato che su temi fondanti lo Stato di diritto, come la Giustizia, la politica  si convinca a lavorare tutta insieme con progetti di lunga prospettiva. 

Roma, 20 novembre 2018

Ufficio Stampa

Consiglio Nazionale Forense

Tag: 

Ultimo aggiornamento 12:38, 26 Nov 2018

Richiesta disponibilità ad operare in qualità di Gestori della crisi da sovraindebitamento

Ultimo aggiornamento 13:53, 23 Nov 2018

Bando per 28 borse di ricerca presso gli Uffici Giudiziari della Regione Emilia-Romagna

Si pubblica la notizia di un bando per 28 borse di ricerca presso gli uffici giudiziari della Regione Emilia-Romagna.

https://www.fondazionecrui.it/notizie/bando-per-28-borse-di-ricerca-presso-gli-uffici-giudiziari-della-regione-emilia-romagna/
Scadenza: 4 dicembre 2018

Tag: 

Ultimo aggiornamento 14:26, 21 Nov 2018

Tavola Rotonda Camera Penale di Reggio Emilia - Lunedì 19 novembre 2018

La Camera Penale di Reggio Emilia Giulio Bigi ha organizzato per lunedì 19 novembre alle ore 16.30, vigilia dell'inizio del periodo di astensione proclamata da UCPI, una tavola rotonda presso l'Aula di Corte di Assise del Tribunale di Reggio Emilia.

Riteniamo che l’iniziativa sia di sicuro interesse per gli Avvocati di questo Foro presentandosi come un'occasione di confronto importante essendo tema di discussione provvedimenti normativi che delineano una dirompente "controriforma" della giustizia penale.

Tag: 

Documenti allegati: 

Ultimo aggiornamento 13:30, 16 Nov 2018

Pagine

Abbonamento a RSS - News